SEALteamTwo
SEAL Team Two
SEAL TEAM TWO
Official Airsoft forum

Ultimi argomenti
» Come eravamo in viet nam (foto)
6th Luglio 2016, 4:18 pm Da COWBOY

» Vietnam Day
14th Giugno 2016, 10:11 am Da COWBOY

» Link 1
14th Aprile 2016, 10:16 pm Da Capt.MIKE

» FAQ( Domande Frequenti )
12th Aprile 2016, 12:39 am Da But

» nuovo club
30th Novembre 2015, 6:05 pm Da COWBOY


REGOLAMENTO Associazione ST2

Andare in basso

REGOLAMENTO Associazione ST2

Messaggio Da But il 1st Ottobre 2009, 3:56 pm

PREMESSA
Il presente REGOLAMENTO INTERNO è in visione qui nel forum,e consegnata una copia, ad ogni Socio nel momento dell'iscrizione, eventuali modifiche o integrazioni possono essere apportate dal Consiglio Direttivo che deve consegnare una copia delle stesse a tutti i Soci.
Ogni Socio regolarmente iscritto ha preso atto, letto e sottoscritto per accettazione il presente REGOLAMENTO INTERNO ed è tenuto a rispettarlo in tutti gli articoli, pena la disposizione di provvedimento disciplinare nei suoi confronti (art.7 dello statuto L.R.R.P.Team SEALs Soft Air Club).
Data la natura della nostra disciplina ludico sportiva, è richiesta da parte dei Soci una particolare attenzione alle norme comportamentali e di sicurezza nei confronti d'altri soci, squadre ospiti, persone terze alla nostra attività, Forze dell'Ordine e dell'ambiente.


SICUREZZA

Art.1 - protezioni oculari
E' obbligatorio l'utilizzo di adeguate ed omologate protezioni oculari durante le partite. Le protezioni possono essere occhiali o maschere (parziali o integrali), a patto che esse siano conformi. Chiunque per necessità debba utilizzare occhiali da vista non può considerare come protezione gli stessi è pertanto OBBLIGATO a sovrapporre le apposite protezioni menzionate.

Art.1 bis - utilizzo delle pettorine ottiche per la sicurezza personale
E' obbligatorio l'utilizzo delle pettorine ottiche di sicurezza,non fornite con il materiale d'iscrizione, al fine di segnalare la propria presenza a persone terze rispetto alla nostra attività. Questa esigenza si rende particolarmente utile a prevenire incidenti sopra tutto nel periodo della stagione venatoria.

Art.2 - prova, taratura e scarica delle ASG (Air Soft Gun)
Non sono ammessi tiri di prova con le ASG in spazi dove non è obbligatorio l'uso delle protezioni oculari ( vedi parcheggi campo ). Qualsiasi prova, taratura e scarica delle ASG deve essere eseguita nell'apposito spazio allestito sul campo; questo spazio è delimitato come una linea di tiro con del nastro bianco/rosso, e consente di sparare in una direzione sicura ( parcheggio laghetto, dalle auto verso bosco o campo aperto, controllando che non sia presente nessuno sulla linea di tiro. ).

Art.3 - rispetto della sicurezza di terzi
In nessun caso la volata delle ASG dovrà essere puntata in direzione di: altri Soci sprovvisti di protezioni oculari, persone estranee al gioco, animali, mezzi di trasporto, beni di terzi che possano essere danneggiati o non inerenti all'attività svolta dall'associazione.

Art.4 - ASG non conformi
E' vietato l'utilizzo di ASG modificate oltre i termini di legge ( 1 Joule ad un metro (1mt) dalla volata ), chiunque contravverrà tale regola sarà ritenuto personalmente responsabile, e se non provvedera' alla regolamentazione della suddetta ASG, entro e non oltre la giocata successiva, si ritenga espulso dal club.
è obbligatorio avere il cosiddetto tappo rosso, cio'è tre (3) cm della parte anteriore dell'ASG o "atrezzo" colorati di rosso.
Le suddette ASG potranno espellere solamente pallini (bb) biodegradabili, e non di altro materile.

COMPORTAMENTO

Art.5 - educazione
E' vietato appellare chiunque con offese, parolacce e quant'altro possa essere considerato ineducato oltre i limiti ragionevoli.
E' vietato bestemmiare, esprimere offese di carattere razziale o religioso nei confronti di chiunque.

Art.6 - contatti e scontri fisici
E' vietato qualsiasi contatto fisico durante le partite.
E' SEVERAMENTE vietato alzare le mani verso chiunque, con lo scopo di arrecare un'offesa fisica; non saranno tollerate baruffe o risse, pena l'espulsione immediata dall'Associazione con la conseguente interdizione alle sedi di svolgimento delle attività associative.

Art.7- reclami
Qualsiasi reclamo deve essere inoltrato per via verbale al di fuori del campo di gioco al responsabile della propria squadra. In nessun caso sono consentite discussioni di qualsiasi carattere sul campo di gioco (es. avversari che non si dichiarano, scorrettezze, incomprensioni, discussioni di carattere personale, ecc). Qualora il reclamo riguardi episodi ritenuti gravi o inadempienti al presente REGOLAMENTO INTERNO, lo stesso deve essere consegnato al Presidente a mezzo lettera firmata da chi espone il fatto e dal proprio capo squadra, che in questo caso funge da interlocutore; eventuali testimoni devono comparire sulla dichiarazione e sottoscriverla. La descrizione di quanto accaduto deve contenere, data e luogo dell'accaduto.

Art.8 - squadre ospiti e/o singole persone fisiche in prova
Quando vi sono squadre ospiti sul campo, è fatto obbligo di applicare le norme comportamentali sopra citate, anche se le stesse dovrebbero venirne a meno.
In caso d'irregolarità, comportamenti scorretti o ineducati da parte di ospiti è necessario informare tempestivamente il Presidente o chi ne fa le veci in quel momento; è vietato rivolgere lamentele direttamente al responsabile di tale comportamento.
La medesima regola deve essere applicata nel caso di persone fisiche in prova.

RESPONSABILITA'

Art.9 - relazioni di responsabilità
In caso d'intervento da parte delle Forze dell'Ordine o di Funzionari Comunali o Statali che richiedano informazioni o di eseguire dei controlli sull'attività dell'associazione è obbligatorio informare il Presidente o chi ne fa le veci in quel momento, e non esprimersi per conto dell'associazione.

Art.10 - contatti con le Forze dell'Ordine o Funzionari Comunali o Statali
I contatti e le comunicazioni con le Forze dell'Ordine o Funzionari Comunali o Statali, possono essere presi solo dal Presidente o chi ne fa le veci in quel momento, questo non preclude la mancanza di collaborazione per eventuali richieste mosse dagli stessi a livello personale.

Art.11 - contatti con terze persone
Nel caso di richieste da parte di terze persone (passanti, proprietari immobili, cacciatori, ecc.) di spiegazioni sull'attività svolta, vige il medesimo comportamento dell'art.9 e dell'art.10 di cui sopra.

Art.12 - controversie con terze persone, Forze dell'Ordine o Funzionari Comunali o Statali
Nel caso di controversie con terze persone, Forze dell'Ordine o Funzionari Comunali o Statali, vige il medesimo comportamento dell'art.9 e dell'art.10 di cui sopra.

CAMPI DI GIOCO

Art.13 - rispetto dell'ambiente
E' vietato danneggiare e lordare i campi di gioco, sia propri sia in caso di trasferte su campi ospiti.
Nel caso in cui si pernotti o si pranzi sul campo, è obbligatorio raccogliere gli eventuali rifiuti prodotti in sacchetti e provvedere al loro smaltimento negli appositi raccoglitori.

RITROVI, APPUNTAMENTI e RIUNIONI

Art.14 - ritrovi
I ritrovi domenicali per le partite devono consentire a tutti di poter cominciare a giocare all'orario stabilito ( inizio game ore 0900, fine game 1300 ), si prega pertanto d'essere puntuali e di non allontanarsi durante lo svolgimento di una partita salvo per casi d'emergenza.

Art.15 - appuntamenti
Per gli appuntamenti concernenti le trasferte su campi d'altre squadre, e indispensabile presentarsi puntuali.
L'ora di ritrovo stabilità dovrà essere rispettata come pure l'ora della partenza.
Chiunque ritardi oltre il limite consentito ( 5 minuti ), salvo per cause di forza maggiore, non sarà aspettato e pagherà all club € 20,00 ( euro venti )come pegno, che saranno messi nella cassa del club.

Art.16 - riunioni
Quando è indetta una riunione, ordinaria o straordinaria, è indispensabile arrivare prima dell'inizio della stessa o in ogni caso per tempo. Particolare importanza è richiesta per l'Assemblea Generale ordinaria dei Soci, organizzata una volta ogni quattro (4) mesi e al quale tutti dovranno partecipare.

COLLABORAZIONE E INTERESSE COMUNE

Art.17 - collaborazione
La collaborazione ai piccoli adempimenti dell'associazione sul campo è richiesta a tutti i Soci.
Ciò che può essere necessario è il collocare i cartelli segnaletici piuttosto che il nastro di delimitazione aree, ecc.

Art.18 - interesse comune
In caso d'organizzazione di tornei o manifestazioni, è gradita la collaborazione di tutti per quanto riguarda il supporto logistico e quant'altro. Tutti devono prendere parte, nei limiti dei loro impegni, all'attività e lo sviluppo dell'associazione.

COMPORTAMENTO DURANTE IL GIOCO

(regole di base)
Art.19 - eliminazione dal gioco (colpito)
Il giocatore che è eliminato in uno scontro (colpito da BB, fuoco nemico/fuoco amico) deve allontanarsi dall'area di gioco e portarsi in quella di raccolta dei colpiti (salvo diverse disposizioni dipendenti dal tipo di gioco), dove è necessario attenersi alle seguenti regole:
1. Inserire la sicura alla propria ASG (Air Soft Gun)
2. Indossare la pettorina ottica di sicurezza
3. Non levarsi le protezioni oculari
4. Evitare di sparare con la propria ASG (Air Soft Gun) onde arrecare disturbo ai giocatori ancora in attività
5. Evitare di gridare e/o schiamazzare onde arrecare disturbo ai giocatori ancora in attività
6. Evitare di parlare con la propria radio ricetrasmittente al fine di segnalare ai propri compagni la propria eliminazione e/o eventuali indicazioni sugli avversari.

CONFORMITA' MATERIALE

Art.20 - apparecchiature elettroniche
Ogni Socio si rende direttamente responsabile delle apparecchiature elettroniche in suo possesso, riguardo alla detenzione, porto ed utilizzo, esempio: radio ricetrasmittente (con relativa tassa di Concessione Governativa pagata e denuncia d'inizio attività), eventuali visori notturni ad infrarossi, ecc.

Art.21 - articoli pirotecnici
E' vietato l'utilizzo di materiale pirotecnico esplosivo (anche con cariche di debole entità, es. raudi, pirat, ecc.).
E' consentito l'utilizzo di fumogeni di piccola/media entità, a patto che non siano pericolosi per l'incolumità altrui e non possano generare incendi.
Chiunque utilizzi dei fumogeni è OBBLIGATO a recuperarne l'involucro consumato non lasciandolo sul campo ma smaltendolo come qualsiasi altro rifiuto.

Art.22 - armi da fuoco, da punta e da taglio
A nessun Socio è consentito anche se in possesso di regolare autorizzazione (porto d'armi, agente della Polizia di Stato o tesserino militare), portare al seguito durante il gioco armi da fuoco, da punta e da taglio.
Unica eccezione è fatta per coltellini multiuso e/o con lama di limitate dimensioni, in ogni caso dei casi entro i limiti consentiti dalla legge.

Art.23 - fregi, stellette, gradi, mostrine, ecc.
E' vietata l'applicazione sulle divise di gioco di fregi, stellette, gradi, mostrine e quanto altro riconduca all'appartenenza ad un reparto dell'esercito Italiano, fatto salvo per gli aventi diritto (militari in servizio attivo, agenti della Polizia di Stato, ecc.).
E' vietata l'applicazione sulle divise di gioco di fregi che palesano l'appartenenza ad un partito politico e/o stemmi di carattere razzista.

Art.24 - divise ufficiali dell'Associazione
L'associazione invita all'utilizzo di una divisa conforme nei limiti delle proprie possibilità, pertanto qui di seguito sarà elencato lo standard di conformità.

Per il periodo Vietnam

-prima Mimetica: tiger stripe con patch dell'Associazione ( obbligatoria )
-seconda mimetica: ERDL con patch dell'Associazione ( facoltativa )
-Anfibi: Jungle Boots, suola panama
-Tattico M56 ( cintura,spallacci,due canteen pouch, due mag pouch)
- Armi del periodo: AR15/M16, M16A1, XM177E1 ed E2,AK 56, M14, M21, Stoner Mk23 Mod 0 machine gun, M203, M79, M72, colt 1911,  

Periodo Modern

Per ambientazioni campali:
-Prima Mimetica: BDU woodland U.S.A. con patch dell'Associazione ( obbligatoria )
-Copricapo:Bonnie Hat woodland o OD sprayata, bandana Od;
- Tactical vest: colore Tan o OD ( in particolari occasioni Woodland, per chi lo ha ) ;

Per ambientazioni urbane:
- Prima mimetica: DCU 3color U.S.A. con patch dell'Associazione ( obbligatoria )
-seconda mimetica: ACU con patch dell'Associazione ( facoltativa );
-Helmet Tan o OD sprayati.
-Copricapo: mephisto (passamontagna) nero;
-Tactical vest:Tan;
.
Chiaramente nessuno è obbligato a correre per comprarsi tutto il materiale sopra esposto, tuttavia man mano che ci si attrezza incrementando il proprio equipaggiamento è consigliabile dare priorità allo standard associativo, al fine di presentarsi uniformi in caso di tornei, manifestazioni, fiere o raduni.

I provvedimenti disciplinari saranno stabiliti dal Consiglio Direttivo in appropriata sede.
Il tipo di provvedimento disciplinare sarà stabilito in funzione dell'inadempienza ove non indicato espressamente (responsabilità diretta o espulsione immediata).
Qui di seguito si riporta l'articolo 7 dello statuto LRRP/Team SEALs Soft Air Club

Art.7. Recesso, sospensione, espulsione
Il Socio può recedere in qualsiasi momento previa comunicazione scritta.
La decadenza deve essere pronunciata in ogni caso qualora, trascorsi tre mesi dal termine previsto, l'associato sia ancora inadempiente al pagamento della quota sociale. Chiunque non si attenga alle norme di comportamento indicate dall'Associazione sarà passibile d'espulsione immediata.
La decadenza o l'esclusione da associato e deliberata all'unanimità dal Consiglio Direttivo, per proposta motivata del Presidente dell'Associazione.
La decisione d'espulsione non è soggetta a reclamo.
avatar
But
Admin

Messaggi : 2441
Data d'iscrizione : 03.09.09
Età : 49
Località : TRIUGGIO

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum